Tempest (Tempest Trilogy Series #1)

Tempest (Tempest Trilogy Series #1) - English version to come.Tempest, primo volume dell’omonima saga, è un romanzo per ragazzi estremamente godibile e ricco d’azione e, cosa da non sottovalutare, con una sua conclusione.Fulcro di questa narrazione sono i viaggi nel tempo: Jackson è infatti in grado di spostarsi lungo l’asse temporale, tornando nel passato, anche se in realtà non è mai tornato più indietro di 48 ore.Inoltre, qualunque cosa lui faccia nel passato, non modifica in alcun modo il presente: non molto utile, non trovate? All’improvviso però, quando la sua ragazza è in pericolo di vita, tutto cambia, e Jackson torna, senza volerlo, indietro di ben due anni, senza riuscire peraltro in alcun modo a tornare nel presente. Ha inizio così la nostra storia, che sarà composta da un succedersi innumerevole di salti: brevi, lunghi, completi, mezzi, nel passato, nel futuro… Questo continuo spostarsi è stata una delle cose che più mi è piaciuta nel romanzo e che secondo me mantiene alta l’attenzione, impedendo di annoiarsi: all’inizio magari ci si può trovare un attimo persi, ma, quando si riesce a capire meglio come funzionino le cose, parallelamente a quando lo scopre Jackson, aumenta sempre più la curiosità e la voglia di continuare a leggere. Non tutto ci viene spiegato in questo primo volume e tanti sono i dubbi ancora da soddisfare: viene comunque esaurito un primo filone narrativo, la trama interna se così vogliamo dire, senza finale con cliffhanger.La componente romance, che dà in un certo senso il via alla storia, diventa mano a mano più marginale, o meglio, l’attenzione viene puntata maggiormente su quello che è l’aspetto fantascientifico e puramente “action” della storia, cosa che ho apprezzato molto e che ha conferito, secondo me, il giusto ritmo alla vicenda.Infatti Jackson cerca in ogni modo di trovare una spiegazione alla sua condizione, per cui si passa attraverso esperimenti genetici, inseminazione artificiale, universi e mondi paralleli: tutto per trovare un perchè, per cercare di comprendere la sua natura e forse anche quella della sua gemella Courtney. Quest’ultima devo ammettere che mi ha fatto versare molte lacrime: al romance e all’azione vengono infatti alternati anche momenti drammatici, in quanto Courtney è morta quando i due erano ancora bambini a causa di un tumore e Jackson non è mai riuscito ad affrontare e superare questa perdita terribile. Ma potendo viaggiare nel tempo, chi gli impedisce di andare a trovare la piccola Courtney? O di rivivere dei bei momenti passati con lei?La componente che forse mi ha meno convinto è stata l’introduzione degli organi governativi e della CIA nella vicenda: non apprezzo molto le storie di spie, e quindi questo mi ha fatto un po’ storcere il naso.In conclusione, uno young adult che mi ha colpito per la sua freschezza e i suoi spunti originali, che si distingue dalla massa di paranormal che ha invaso recentemente le nostre librerie.Nota negativa: non so se è un difetto della mia copia, ma la cover è stampata completamente sgranata!