Ballad: A Gathering of Faerie

Ballad: A Gathering of Faerie - Maggie Stiefvater Destiny costituisce il secondo e ultimo volume della saga Books of faerie di Maggie Stiefvater, serie di esordio della scrittrice che si è poi conquistata la fama con la trilogia The Wolves of Mercy Falls (Shiver, Deeper, Forever).La storia riprende più o meno da dove l’avevamo lasciata solo che il pov slitta, passando da Dee a James: è proprio questo cambiamento, secondo me, a far decollare il romanzo molto di più del volume precedente, Whisper.James è intelligente, ironico, sarcastico e risulta molto più interessante del personaggio di Dee, che oltretutto in Destiny passa il 90% del tempo a piangersi addosso e ferire i sentimenti del povero suonatore di cornamusa. Altro personaggio davvero notevole è quello di Nuala, una Leanan Sidhe: costretta a bruciare ogni tredici anni per poi rinascere senza alcun ricordo, vive succhiando la linfa vitale ai musicisti dotati di talento, che si innamorano perdutamente di lei e le vendono la loro anima in cambio di ispirazione e amore. Ma James non è uno stupido, ha già incontrato il popolo fatato, sa che non è formato da fatine alla Campanellino ma da esseri spietati che chiedono sempre qualcosa in cambio dei loro favori. Ma quando colei che ami ha in testa un altro, cosa ti trattiene dal gettarti tra le braccia del tuo carnefice?Destiny è un romanzo ricco di sentimenti e emozioni, che sia James che Nuala tentano di nascondere senza però riuscirci del tutto: testimonianza ne sono le braccia del ragazzo, ricoperte da parole che creano una sorta di diario personale in cui sfogare tutte le proprie incertezze e la propria frustrazione.Interessante la scelta dell’autrice di alternate capitoli dedicati a James a altri dedicati a Nuala, con come intermezzo pagine di sms scritti da Dee al suo migliore amico e mai inviati. Tragico e commovente l’epilogo: la giusta fine per un libro tutto in crescendo, che consiglio non solo a chi ha amato il precedente volume ma anche a chi ne è rimasto non del tutto convinto, perchè Destiny è decisamente una spanna sopra Whisper.